Esperti in refrigerazione e climatizzazione

RPM

Che cosa si intende per RPM? Significato

L’unità di misura RPM viene utilizzata molto spesso quando si parla di motori e del loro funzionamento. Tuttavia, in alcuni casi può dare adito ad ambiguità sia nell’uso che nella definizione. Di seguito, sono riportate alcune informazioni importanti per comprendere appieno la portata del concetto.

Cosa significa RPM?

RPM è l’acronimo, in inglese, di “giri al minuto”. Questa unità esprime il numero di volte che un corpo ruota intorno al proprio asse in un determinato lasso tempo (un minuto). Sebbene il numero di giri al minuto sia un’unità ampiamente utilizzata e diffusa, non è un’unità ufficiale del Sistema Internazionale di Misura che, per misurare questa grandezza, utilizza l’Hertz.

Gli Hertz misurano i cosiddetti cicli, ovvero il numero di giri al minuto che un corpo rotante compie attorno al proprio asse. Indipendentemente dal fatto che si tratti di Hertz o di RPM, queste misure sono ampiamente utilizzate quando si misura la velocità di rotazione di un corpo in un motore. Si tratta quindi di una misura ampiamente utilizzata nelle automobili e nei motori in generale (ad esempio, in un condensatore). Più sono i giri al minuto compiuti maggiore è la potenza. La potenza erogata da un motore è regolata dal cambio. Il dispositivo utilizzato per misurare RPM si chiama tachimetro.

Come convertire rpm in rad/s

Come spiegato in precedenza, RPM significa i giri al minuto. Questo termine viene utilizzato per esprimere la velocità angolare di un sistema rotante, che può essere un motore o una ruota. Tuttavia, da un punto di vista matematico, è necessario convertire questa unità in radianti. Un radiante è l’angolo sotteso al centro di un cerchio da un arco di lunghezza pari al raggio. Ciò significa che un giro completo lungo una circonferenza è pari a 2 pi greco-radianti, essendo il valore di pi greco pari a 3,14.

È essenziale tenerne conto quando si converte RPM in rad/s (radianti al secondo). È necessario calcolare prima i radianti equivalenti al numero di giri al secondo e poi ottenere i radianti che viaggiano in un determinato intervallo di tempo. Questa operazione è essenziale, poiché il radiante al secondo (rad/s) è l’unità di misura della velocità angolare secondo il Sistema Internazionale. Come già detto, il numero di giri al minuto (RPM) non è un’unità del Sistema Internazionale, anche se la velocità angolare può essere espressa in questi termini. In base a quanto detto sopra, la formula richiede quindi la conversione dai giri al minuto ai radianti al secondo:

1 rpm = 2∏/60 rad/s

Sostituendo i valori corrispondenti, è possibile passare facilmente da un’unità di misura all’altra.

Areacademy, vincitore del premio Iniziativa Industriale dell’Anno da ACR News Awards